sabato 25 gennaio 2014

mentre tutto si muove

Le luci guizzanti, la musica assordante e il suo ritmo convulso fanno da sfondo a questo incontro. I corpi caldi dentro alle magliette sudate sono i protagonisti. C'è tutto un movimento, un saltare, ancheggiare, muovere le mani e alzare le braccia al cielo, e ci sono questi due piccoli animali selvaggi che si trovano a scuotere veloci le loro teste una accanto all'altra. Non ci fanno caso, ci sono gli amici attorno e tante facce conosciute per lui, per lei una banda di nuovi volti, che sta ancora studiando e dai quali viene ancora un pò studiata. Ma ci sono solo sorrisi nell'aria, ci si sente a proprio agio e così quei due ogni volta si trovano sempre più vicini. Un drink tira l'altro, gli effetti di luce nell'alcol si riflettono e regalano bagliori blu sulle facce colorate di giallo fluorescente. Il gruppo è lontano e loro due sempre più vicini. Ballano, coordinati, una canzone commerciale di qualche anno fa, un remix di qualcosa o un ritmo nuovissimo. Lei non lo sa più. E' concentrata. Sta succedendo. Sorrisi a fior di labbra e occhi negli occhi, finchè gli occhi si chiudono e le bocche si aprono e la magia accade. Un baciarsi infinito, violento, forte come la musica, o forse forte proprio per sovrastare la musica. Da lì in poi è tutto un rincorrersi e un cercarsi, i corpi si toccano e si vogliono, i respiri sul collo dell'altro forti e caldi, pelle salata e dolce assieme. E poi tutto finisce. C'è il paninaro delle cinque di mattina, c'è il bacio intenso della buonanotte. Ci sono i messaggi nei giorni seguenti, un pò timidi un pò dolci. C'è il mistero di qualcosa che non si è ancora concluso e la voglia di vedere cosa succederà.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...